Categorie
Videogame

Videogiochi freak per tutti

logo

Grazie ai tool di sviluppo alla portata di tutti e spesso gratuiti e ad una diffusa alfabetizzazione informatica, è sempre più facile creare un “gioco indie”: ne siamo sommersi, alcuni sono delle vere e proprie perle di divertimento (vero divertimento), altri sono semplicemente degli esperimenti più o meno riusciti caduti con il tempo nell’ombra.

The Pirate Bay Bundle è una raccolta di 101 giochi gratuiti, scaricabili in formato torrent e, aspetto non trascurabile, tutti gratuiti. Lo scopo? Semplice, acquisire visibilità, che nell’oceano della Rete non è mai un aspetto scontato. Un buon modo per trascorrere qualche momento spensierato, gratuitamente, e senza alcun impegno

Categorie
Guide

Se invio una PEC ad una casella email senza certificazione?

Comunemente si pensa che i vantaggi offerti dalla PEC siano rispettati anche quando si utilizza per inviare un messaggio ad un comune indirizzo email (non certificato). In questo caso l’unico certificato digitale (prova di invio) sarà quello di “avvenuta consegna”, che equivale ad aver imbucato una lettera, senza alcuna garanzia che questa arrivi a destinazione e in che tempi. In pratica un messaggio certificato inviato ad una comune email non potrà mai essere equiparata ad una raccomandata con ricevuto di ritorno.

Nota bene

PostaCertificat@ non permette l’invio o la ricezione di messaggi da caselle email non certificate: usando la posta certificata del governo italiano in questo modo, riceverete certificati di errore (mancata consegna e ricezione).

Altre email PEC come quella di Aruba invece permettono l’iterazione verso caselle “non PEC” con la limitazione però esposta all’inizio del testo. Spesso è necessario apportare delle modifiche alla configurazione dei servizi: Aruba PEC, per esempio specifica nel suo sito:

Nel caso in cui un mittente NON certificato invii un’e-mail ad una casella di Posta Certificata attivata su Aruba, otterrà in risposta un messaggio di errore per mancata consegna (MAILER-DAEMON). Il server di posta Aruba, provvederà a respingere tale messaggio senza inviare alcuna notifica al destinatario.  Sarà comunque possibile variare questa impostazione attraverso il Pannello di Gestione della casella.

Categorie
Guide

PEC: come funziona

La Posta certificata (PEC) è in pratica uno scambio di “corrispondenza” tra due utenti/enti certificati. Rispetto all’email tradizione l’utente ha gli strumenti per poter affermare, senza ombra di dubbio, che:

  • il messaggio è stato accettato (spedito)
  • il messaggio è stato inviato (è arrivato al punto di accesso del mittente)
  • il messaggio è stato consegnato (è arrivato al destinatario)

A disposizione di chi utilizza la PEC vi sono dei certificati elettronici che forniscono la “prova” dei tre passi precedentemente menzionati. Prove, è bene sottolinearlo, che hanno valenza legale, ed equiparano la PEC ad una raccomandata con ricevuta di ritorno.

Come funziona la PEC

Affinché la PEC sia efficace come mezzo di corrispondenza, è necessario che sia utilizzata sia dal mittente che dal destinatario. Qui di seguito illustriamo una schematizzazione dei passaggi tra i due soggetti:

  1. Il mittente invia una email certificata (preme su invia messaggio pec)
  2. Il messaggio viene preso in consegna dal gestore del dominio certificato (punto di accesso) che si occupa di:
    1. racchiudere il messaggio e gli eventuali allegati in una Busta di Trasporto a cui applica una firma elettronica per garantirne inalterabilità e provenienza
    2. inviare una ricevuta elettronica (di accettazione) al mittente: in questo modo il destinatario sa che il suo messaggio è stato preso in consegna (come se fosse stato affidato ad un postino)
  3. Il messaggio a questo punto giunge al gestore del dominio certificato del destinatario (punto di ricezione) e dopo aver verificato la correttezza della firma, lo inoltra al destinatario.
  4. Il gestore del dominio del destinatario invia una a questo punto, una ricevuta di “avvenuta ricezione” al mittente che lo informa che il messaggio è stato preso in carico da un altro dominio certificatore sfruttando crittografia e altri protocolli di sicurezza per prevenire virus, spam e modifiche del messaggio originale.
  5. Arrivato a destinazione (un messaggio arrivato a destinazione non indica necessariamente che questo sia stato “aperto/letto” dal destinatario) viene generato una nuova ricevuta elettronica che viene spedita al mittente che attesta l’avvenuta “consegna”.

Note:

  • Il punto di accesso e il punto di ricezione vengono definiti punti di consegna: sono gestiti dai domini certificatori che si occupano di inviare le varie ricevute elettroniche che certificano i vari passaggi (accettazione, ricezione, consegna)
  • Le ricevute elettroniche di accettazione, consegna e ricezione vengono conservate per un periodo di 30 mesi in un registro informatico custodito dai gestori stessi della PEC.